Raccolta vecchi televisori non conformi al nuovo standard per ottenimento contributo statale per acquisto nuove apparecchiature

A seguito della pubblicazione in G.U. del 7 agosto 2021 del decreto che definisce le modalità di erogazione dei contributi per l'acquisto di nuove apparecchiature di ricezione televisiva, previo avvio a riciclo degli apparecchi obsoleti, dal 23 agosto 2021, i cittadini possono conferire al centro di raccolta del Comune il vecchio televisore. Per farlo, bisogna essere in possesso di un’apposita autocertificazione, in cui si dichiara di essere titolare dell’abbonamento al canone di radiodiffusione, di liberarsi di un apparecchio non conforme ai nuovi standard DVBT-2 in quanto acquistato in data antecedente al 22 dicembre 2018 e di aver avviato a corretto trattamento il vecchio televisore. Il Decreto prevede la necessità di far controfirmare “dall’addetto al centro di raccolta” il suddetto modulo di autocertificazione; gli operatori dei centri di raccolta sono impossibilitati a procedere in tal senso.

Per ottenere tale modulo controfirmato, quindi, il cittadino dovrà inviare una richiesta alla Snua srl, come di seguito spiegato:

il cittadino potrà scaricare il modulo direttamente dal sito della Snua srl, compilarlo, firmarlo e rispedirlo, completo di scansione di carta di identità e codice fiscale, via email all'indirizzo info@snua.it, indicando nella mail anche un numero di telefono.

Successivamente verrà contattato al numero di telefono indicato, per concordare il giorno in cui potrà conferire il dispositivo, e ottenere quindi contestualmente il modulo timbrato e firmato.

Sul sito Internet della Snua srl, nella pagina dedicata al Comune di Vivaro, sono presenti le istruzioni di cui sopra ( http://www.snua.it/ita/attestazione-smaltimento-773.asp ) ed il modulo di autocertificazione denominato ATTESTATO AVVIO A RICICLO VECCHIO DISPOSITIVO TELEVISIVO ( http://www.snua.it/public/userfiles/files/Autorizzazioni/Attestato%20avvio%20a%20riciclo%20TV.pdf )