Gli edifici importanti

Il Mulino

Il mulino di Vivaro, un tempo, dei conti d'Attimis di Maniago risale al 1341 ed ha sempre lavorato utilizzando l'acqua della roggia di Vivaro di derivazione del Cellina.
Attualmente di proprietà del Comune di Vivaro è stato ristrutturato ed è funzionante.
Per le visite rivolgersi al Comune.

La Lataria

Sempre a Vivaro troviamo la "Lataria", un tipico esempio di costruzione in sasso a vista squadrato dagli scalpellini.
L'edificio costruito dai Soci nel 1929 è stato la sede del Caseificio sociale di Vivaro fino al 1981. Dal 1995 di proprietà comunale è stato interamente restaurato con fondi Europei dell'Obiettivo 2.
Ora la "Lataria dei magredi" è gestita come agriturismo.

Villa Cigolotti

A Basaldella Villa Cigolotti -1720 circa - dopo un intelligente restauro è stata adibita ad attività turistico alberghiera.
Di notevole interesse, oltre agli affreschi, i pavimenti, sono le stanze dei Conti. Precedente di circa un secolo il focolare friulano annesso alla villa.
Molto bella inoltre è tutta la parte in sasso naturale costituita dal recupero le scuderie della villa e dell'ex latteria di Basaldella oggi parte integrante del complesso alberghiero.

Antiquarium e latteria di Tesis

L'Antiquarium è attualmente la più ricca raccolta della provincia di materiale romano, in particolare in ferro, rinvenuto nella pianura e nella pedemontana pordenonese dal Gruppo Archeologico Cellina Meduna "Co. G. di Ragogna" in trent'anni di attività sotto le direttive della Soprintendenza Archeologica del Friuli Venezia Giulia.
L'Antiquarium è situato al primo piano dell'edificio Ex- Latteria di Tesis dove vi è anche la "Mostra della lavorazione del latte dei Magredi", una raccolta dei pezzi più significativi delle attrezzature degli ex caseifici di Basaldella, Tesis e Vivaro.
Così oltre al percorso scientifico, come indicato dalla Soprintendenza ai beni Archeologici, per raccontare "il modus vivendi" degli antichi Romani in questo territorio, si potrà visitare anche il percorso espositivo di interesse sociale predisposto dall'antropologa Donatella Cozzi sull'attività casearia nei tre paesi.

L'Antiquarium è aperto su prenotazione contattando il seguente recapito:
Dott. Luca Villa  (conservatore dell'Antiquarium), cell. 3455839895 email: lv.archeo@gmail.com