IUC (IMPOSTA UNICA COMUNALE) Note informative IMU-TASI-TARI

TARES – Tassa sui rifiuti e sui servizi

A decorrere dal  1° gennaio 2013 è istituito in tutti i comuni del territorio nazionale  il tributo comunale sui rifiuti e sui servizi indivisibili (Tares) che sostituisce la vecchia Tarsu. Il gettito  del tributo  dovrà coprire, obbligatoriamente, tutti i costi diretti ed indiretti del servizio di gestione dei rifiuti urbani, nonché i costi dei servizi indivisibili dei comuni. Una quota della componente servizi, pari a 0,30 euro per metro quadrato, spetterà allo Stato anche se sarà riscossa dai Comuni.

Il nuovo tributo verrà corrisposto in base a tariffa commisurata alle quantità e qualità medie ordinarie di rifiuti prodotti per unità di superficie, in relazione agli usi e alla tipologia di attività svolte sulla base dei criteri determinati con il regolamento di cui al DPR 158/1999.

Esso è applicato alle superfici calpestabili dei locali (per le unità immobiliari a destinazione ordinaria fino a quando non sarà realizzato l'allineamento con la banca dati catastale) e delle aree suscettibili di produrre rifiuti urbani e assimilati, e comunque alle superfici già dichiarate o accertate ai fini della precedente tassazione.

La tariffa è articolata nelle fasce di utenza domestica (le famiglie) e di utenza non domestica (le aziende ed in generale le utilizzazioni di immobili per uso non abitativo). Si compone di una parte fissa in relazione alle componenti essenziali del costo del servizio, che tiene conto di particolari coefficienti di adattamento nei quali sono presenti i parametri “superficie” e “numero di componenti del nucleo familiare” (per le utenze domestiche) ovvero la “tipologia di attività svolta” (per le utenze non domestiche) e di una parte variabile che tiene conto di altri particolari coefficienti nei quali è rilevante la produzione media comunale pro-capite dei rifiuti. I coefficienti sono diversi per le utenze domestiche e per le utenze non domestiche e sono stati approvati, insieme alle tariffe, con deliberazione di Consiglio Comunale n. 21 del 29 luglio 2013.

Per l’anno 2013 il pagamento del tributo avverrà secondo le seguenti scadenze:

-        prima rata: 30 settembre 2013 comprensiva della maggiorazione  di 0,30 €/mq di superficie di cui all’art. 14 comma 13 del D.L.  n. 201/2011;

-        seconda rata: 31 marzo 2014.

Il Consiglio Comunale nella seduta del 25 settembre 2013 ha deliberato il differimento della scadenza della prima rata al 31 ottobre 2013.

Responsabile del Tributo: rag. Giacomina Pradolin – tel. 0427-97015 int. 3 – Fax 0427-97510 – e-mail: ragioneria@comune.vivaro.pn.it – PEC: comune.vivaro@certgov.fvg.it

Orari di ricevimento: da lunedì a venerdì dalle ore 10.00 alle ore 12.00 – lunedì e giovedì dalle ore 16.00 alle ore 17.00

 

STEP SRL. SERVIZIO DI LIQUIDAZIONE, ACCERTAMENTO E RISCOSSIONE DELL'IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA' E DEI DIRITTI SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI ANNO 2019_2020_2021

ANNO 2020 - NOMINATIVO RECAPITO LOCALE INCARICATO PER LA RICEZIONE E TIMBRATURA DEL MATERIALE PUBBLICITARIO TEMPORANEO

Con riferimento alla prestazione di servizio di cui all'attestazione, si comunica di seguito il nominativo del recapito locale incaricato:

EDICOLA PRIMAVERA DI CHIVELLI GIGLIOLA

Via Corridoni, 14 - 33097 SPILIMBERGO (PN) - Tel. 0427-51505

mail: g.chivelli@gmail.com

ORARIO:

MATTINO DALLE 09.00 ALLE 12.00 - POMERIGGIO DALLE 16.00 ALLE 18.00

CHIUSO NELLE GIORNATE DI DOMENICA E LUNEDI' POMERIGGIO

STEP SRL. SERVIZIO DI LIQUIDAZIONE, ACCERTAMENTO E RISCOSSIONE DELL'IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA' E DEI DIRITTI SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI ANNO 2018.

STEP SRL. SERVIZIO DI LIQUIDAZIONE, ACCERTAMENTO E RISCOSSIONE DELL'IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA' E DEI DIRITTI SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI ANNO 2017.

STEP SRL. SERVIZIO DI LIQUIDAZIONE, ACCERTAMENTO E RISCOSSIONE DELL'IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA' E DEI DIRITTI SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI ANNO 2016.